Skip Main Navigation

Lettura delle Scritture

Lo studio personale e quotidiano delle Scritture rafforza la tua testimonianza e ti aiuta a sentire la voce del Signore.

L’anziano D. Todd Christofferson ha dato i suggerimenti seguenti su come dobbiamo studiare le Scritture:

 

“È più importante il tempo dedicato allo studio delle Scritture che non la quantità di testo letto in quel lasso di tempo. Vi immagino leggere a volte qualche versetto, fermarvi a riflettere, rileggere attentamente quei passi per capire quello che significano, cercare la comprensione nella preghiera, porre domande nella vostra mente, aspettare di ricevere dei suggerimenti spirituali, scrivere le impressioni ricevute e i sentimenti provati per poterli ricordare e capire di più. Studiando in questo modo, forse non leggerete molti capitoli o versetti in mezz’ora, ma nel vostro cuore vi sarà posto per la parola di Dio, ed Egli vi parlerà” (Conference Report, aprile 2004, 9-10; Liahona, maggio 2004, 11-12).

Ci sono cose specifiche che puoi fare per rendere il tuo studio giornaliero delle Scritture più ricco di significato.

L’anziano Howard W. Hunter, quando era membro del Quorum dei Dodici Apostoli, diede ai membri della Chiesa il prezioso consiglio riassunto sotto sullo studio delle Scritture. Potresti scrivere i suoi suggerimenti su un cartoncino da mettere in un posto dove puoi vederlo mentre studi.

  • Leggi le Scritture attentamente per comprenderle.
  • Studia ogni giorno.
  • Fissa un momento nell’arco di ogni giorno per studiare con regolarità.
  • Studia in un posto dove puoi concentrarti senza che niente ti distragga o interrompa.
  • Riserva allo studio un periodo di tempo stabilito, piuttosto che stabilire un determinato numero di capitoli o di pagine da leggere.
  • Fai un programma di studio.

Le Scritture sono la parola di Dio. Se le studierai con attenzione potrai sentire il Suo Spirito.

(Vedere Conference Report, ottobre 1979, 91-93; La Stella, maggio 1980, 101).